Archivi tag: italiano toronto

Foto della prima settimana a Toronto

“Sante Parole”

P1050019.jpg

Gli autobus scolastici a Toronto sono quelli gialli che si vedono nei film americani.

P1040989.jpg

Bowen sta cercando un libro per imparare il Cinese adatto a me…

P1040996.jpg

Una delle bacheche dell’Università di Toronto (U of T).

P1050024.jpg

Il caffè di Tim Hortons fa schifo, ma ho vinto un Donut!

P1050066.jpg

Ad un ristorante coreano (North York).

P1050008.jpg

Ecco il cibo Coreano… (antipasti).

P1050002.jpg

Qualche pubblicità carina si vede in giro per Toronto…

P1050001.jpg

Sì, è un espresso (double long – Second Cup).

P1050073.jpg

Negozio di vestiti per taglie forti.

P1050059.jpg

Uno degli innumerevoli Apple Store di Toronto. La bambina che usa l’iMac è Bowen.

P1050065.jpg

Sguardo canadese.

P1050029.jpg

Il negozio si chiama Shoppers: ma se è tutto grande perché i carrelli della spesa sono così piccoli?

P1050088.jpg

Annunci

Nuova vita a Toronto: la prima settimana è passata

E così la prima settimana a Toronto è passata.

Sono partito con due valigioni e una borsa piena di libri… ma soprattutto ho trasportato tutti i pacchi e pacchetti di Bowen. Forse per una Cinese viaggiare è sempre un mezzo trasloco… ^_^

P1040970.jpg

Oggi ho ceduto alla cucina italica e sto preparando una pasta con il pesto. Ingredienti italiani che non è difficile trovare nei supermercati di Toronto. Sarà forse perché la comunità italiana è forte, o forse perché qui in Nord America trovi un pò tutto. Basta pagare con la magica carta di credito e ti si aprono tutte le porte.

La settimana era iniziata con tante cose da fare, e quasi tutto è risolto, ora. Resta da vedere la faccenda lavoro. Forse preferirei fare semplicemente qualche stage (che qui chiamano internship) in qualche agenzia di online marketing (che qui chiamano digital marketing) di Toronto (che qui chiamano To-ro-no).

Quello che ho capito è che mi ci vorrà un pò per ambientarmi alla vita Nord Americana di Toronto: quando sei qui in vacanza, anche per 1 mese, non te ne accorgi. Ma la cultura è effettivamente diversa da quella Europea e Italiana. Uno shock eccitante tutto sommato. Dagli orari, al clima, agli edifici alle persone, qui tutto è un pò più veloce, meccanizzato e disumanizzato perché più tecnologico. Mi piace.